Beauty,  Haircare

Glass hair: come avere i capelli lucidi delle celeb

Capelli lucidi, lisci, quasi vitrei. Il sogno di molte donne avere una chioma proprio come quella di Kim Kardashian. Questo effetto ha un nome: glass hair. Che le lunghezze siano small, o maxi poco importa. Il comune denominatore di questo trend sono ciocche che cadono dritte come il piombo, dal colore intenso e super riflettenti.

Vi darò alcuni consigli per otterenere questo effetto super trendy!

HAIRCARE

Prima di tutto occorre avere dei capelli sani e quindi prima di pensare ai prodotti da utilizzare per aumentarne la brillantezza, ricordatevi di assumere regolarmente vitamine, per nutrire la chioma dall’interno. Non esagerate con le decolorazioni e non maltrattate i capelli con l’uso eccessivo di piastre e hair tools in generale.

HAIRCUT

Alcuni tagli di capelli si prestano più di altri alla realizzazione dell’effetto Glass Hair: tipico esempio è  rappresentato dal classico e intramontabile bob e relative varianti long bob e short bob (caschetto lungo e corto), possibilmente privo di scanalature e sfilature in modo da apparire più rigido e compatto senza eccessivo movimento.

Kim Kardashian (Photo by Michael Tran/FilmMagic)

Tuttavia anche un bel mosso lucente, magari di media lunghezza figura particolarmente bene se abbinato all’effetto Glass Hair: onde morbide e ampie realizzate mediante l’utilizzo di una piastra per capelli regalano alla chioma la giusta luminosità in grado di determinare maggiore movimento e dinamica al taglio stesso, rendendolo multi-sfaccettato per merito della sua caratterista brillantezza.

HAIR PRODUCTS

Per capelli riflettenti e lucidi come il vetro, puntate tutto sulla brillantezza e l’idratazione. Scegliere dei prodotti specifici – da utilizzare sia sotto che fuori dalla doccia – vi aiuterà a controllare l’effetto crespo ed evitare che appaia nelle fasi successive.

IMPACCHI DI BELLEZZA

Io amo gli oli e fare degli impacchi di bellezza almeno una volta alla settimana. Preferisco utilizzare oli di origine vegetale come quello di mandorle dolci, quello di macadamia e quello di monoi. Non hanno controindicazioni e si adattano ad ogni tipo di capello. Basta riscacquare bene.

Di solito applico una dose generosa di prodotto e poi indosso un turbante di cotone. Poi passo il calore del phon ma stando a distanza. Il calore aiuta il prodotto a penetrare meglio nel capello. Lascio in posa almeno 45 minuti.

HAIRWASH

Effettuate il lavaggio abituale avvalendovi del cowash. Consiste nel lavare i capelli miscelando semplicemente un balsamo senza siliconi (meglio se bio) a un paio di cucchiai di zucchero di canna, massaggiare a lungo per poi risciacquare semplicemente con acqua tiepida senza utilizzare lo shampoo.

Molto valido è il balsamo rivelatore di luminosità: Lumicia di René Furterer. Al balsamo aggiungi alcune gocce di siero ristrutturante, ad esempio quello per capelli secchi e sfibrati di Noah.

Se, infine, desideriamo un effetto lucido ancora più marcato, possiamo ricorrere al “risciacquo acido” che prevede l’ultimo risciacquo della chioma, mediante acqua fredda nella quale avremo diluito semplicemente un cucchiaino di aceto bianco di mele. Questo consente di richiudere le squame del capello, rendendo quindi la fibra visibilmente più luminosa.

ASCIUGATURA

Non tenete troppo i capelli nel turbante una volta risciacquati. Per avere i capelli più lucidi che mai, l’ideale è non pre-asciugarli troppo e passare al phon quando sono ancora abbastanza bagnati. In questo modo ridurrai al minimo la formazione di crespo. Ricorda che anche l’impugnatura del phon conta, e non è un dettaglio casuale. Tienilo rivolto sempre verso il basso e in verticale, sopra o parallelo alle ciocche. Così levigherai le cuticole ed eviterai che si aprano.

HAIRTOOLS

Una volta scelto, quindi, il taglio che meglio si abbina alle nostre esigenze e fisionomia e individuati i prodotti da utilizzare, occorre lavorare semplicemente la chioma mediante l’uso di spazzola e phon, magari  avvalendosi proprio della piastra per capelli (ma non ripassare troppe volte le ciocche).

A questo punto dividete la chioma in sezioni (piccole) e cominciate ad asciugare tutta la testa con una spazzola di legno e setole di cinghiale. Io utilizzo questa da anni e mi trovo benissimo.

Uno dei migliori Phon che abbia utilizzato e quello di GHD. Tutta la sua linea di Hairtools è stupenda, ma il nuovo Phon Helios è davvero spettacolare. Capisco che si tartti di un vero e proprio investimento, ma vi assicuro che vale ogni centesimo!

Come ultimo passaggio passate la piastra. Ciocche piccole mi raccomando. Nemmeno a dirlo vi consiglio di rimanere su GHD, le loro piastre sono imbattibili. La mia ha oltre 15 anni e funziona ancora benissimo. Il mio modello non esiste più, ma esiste la versione Platinum. tecnologicamente più avanzata.

STYLING

Dopo aver finito, completate il look con uno spray fissante come il setting mist di Sephora collection.

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!